Antonio Cerullo professoreSono (ex) prof Cerullo Antonio, laureato in scienze biologiche a Padova nel 2005, indirizzi bio-molecolare ed abilitato alla professione da biologo con esame di stato superato, nell’anno 2016, a Ferrara. Mi cito Ex perché dal 30/12/2021 sono a casa. Ho commesso un reato, sapete… quello di essere “Sano e di robusta costituzione”, resistendo fino ad ora ai vari contatti con i positivi al covid, sia a scuola che nell’ambito familiare.

Come da Decreto legge di novembre, devo fornirmi di tessera verde super, per poter lavorare a scuola. Irrilevante che la Costituzione Italiana mi GARANTISCA IL DIRITTO DI LAVORARE. È irrilevante la firma contrattuale avvenuta tra me e il Ministero dell’Istruzione il 7 settembre 2021 dove NON c’è nessuna menzione di tale tessera verde super. Poi ancora, è irrilevante che i Decreti legge siano TEMPORANEI e INFERIORI, come forza giuridica, alla Costituzione Italiana.

Gli unici due modi per poter avere tale tessera verde super sono:
1) la guarigione dalla malattia (di cui pero resisto bene a quanto pare da 2 anni)
2) l’uso di uno dei rimedi attualmente disponibili: farmaci a mRNA (Pfizer-Moderna, Astrazeneca, J&J), o l’uso del vaccino, a frammentazione proteica, Novavax, che dal 20 dicembre 2021 è approvato a livello europero. Rimedi che vanno inoculati ogni 5 mesi.

Piccola nota scientifica
(riassunto preso dal libro di WOLFE “biologia cellulare e molecolare”)

“In maniera generale, i virus a RNA singola elica mutano per loro stessa natura, in quanto non esiste ,nel processo di duplicazione genetica dell’RNA, un enzima per il controllo ortografico di quello che viene inserito come base azotata, nella scrittura.

Questa mancanza delle enzima, può generare, con alta probabilità, variazione di 1 o più basi azotate, scritte nell’RNA duplicato; per cui, dopo la duplicazione, possiamo avere un RNA iniziale (chiamato stampo) formato da certe basi azotate, mentre l’ RNA nuovo (detto duplicato) formato da altre basi azotate.

Considerate che da 1 RNA stampo si formano decine/centinaia/migliaia di RNA duplicati, che a loro volta fungeranno da RNA stampo, per le successive infezioni cellulari.  

Nel processo Trascrizionale, ovvero la creazione del mRNA a partire dal RNA duplicato, questi errori si mantengono e quindi le basi azotate vengono “ricopiati” dal RNA duplicato (mutato) e quindi si avranno, nel successivo processo Traduzionale all’ interno della cellula, formazione di aminoacidi DIVERSI, che costituiscono anche la  proteina S (spike).
Verranno quindi assemblate proteine del capside, contenenti la proteina S, diversi dall’originale.
Quei virus a DNA, invece, sono stabili geneticamente e controllati nei processi di duplicazione genetica del DNA, ergo le proteine del capside virale, sono sempre le stesse visto che l’mRNA prodotto è sempre quello, con gli stessi aminoacidi costituenti.

Ecco perché il Covid19 (virus a RNA singola elica) è DIVERSO dal Vaiolo (virus a DNA).

Il 25 dicembre ho avuto contatti con i miei genitori, il 28 dicembre mio padre risulta positivo e il 29 dicembre anche mia madre. Entrambi vaccinati (doppia e tripla dose). In famiglia io, mia moglie e mia suocera, non manifestiamo NESSUN sintomo e risultiamo negativi anche ai test rapidi.

Il 30 dicembre mi presento al centro Vaccinale di Marghera. Mi controllano solo la temperatura all’ingresso e, al mio turno, finisco al reparto “anamnesi” dove il medico prende nome, cognome, tessera sanitaria e mi dice «le farò delle domande poi lei potrà domandare». Mi chiede se soffro di malattie strane, se prendo farmaci e se sto male. FINE ANAMNESI.

Eppure quando ci si prenota, ti fanno scaricare 5 fogli del “consenso informato” e chiedono di presentarti con la scheda di anamesi compilata. Così HO FATTO, ma il medico ha preso una scheda bianca e ha domandato solo alcune voci da compilare.

Nella scheda compilata da me, avevo segnato “contatti col positivo” , “ultimo test covid19 effettuato – 23 dicembre” e “ reazioni avverse ad un vaccino”. Lui NON le ha domandate, né viste.

SCENA AL CENTRO VACCINALE (metto qui IO e MEDICO per far comprendere chi parla)

IO: ho avuto contatti il 25 dicembre con un positivo, mio padre, che poi si e’ ammalato il 28 dicembre.
MEDICO: tutto a posto, se nessuno l’ha contattata va bene così.

Ergo, posso essere positivo, ma tanto nessuno mi controlla, nemmeno il medico e anzi posso anche usare un farmaco a mRNA che stimola ed affatica l’organismo, debilitandomi per diversi giorni.

IO: la informo, come scritto, che ho la doppia mutazione Eterozigosi MTHFR nonché sono in analisi presso un ematologo per sospetto problema di trombopenia.
MEDICO: è in cura, No? Tutto apposto.

…da un qualsiasi libro di medicina e/o genetica
La mutazione MTHFR è un difetto genetico che colpisce l’enzima metilen-tetraidrofolato reduttasi. Quest’aberrazione è correlata all’iperomocisteinemia (elevati livelli di omocisteina nel plasma) e si ripercuote sul metabolismo dei folati.

Sono persone soggette a TROMBOSI,MIOCARDITI e PERICARDITI. La doppia eterozigosi, ossia di copresenza delle mutazioni MTHFR C677T e A1298C, conser
va un’attività enzimatica pari al 50-60%

IO: lei che è medico, che Farmaci consiglia oggi da inoculare?
MEDICO: quali farmaci? Qui ci sono vaccini!
IO: secondo la nota AIFA del 17 dicembre 2021, sono stati classificati come farmaci a mRNA nonché devono essere prescritti dal medico; Lei, come medico, quale consiglia?
MEDICO: le consiglierei Moderna… bla bla… seconda dose Moderna e terza dose una eterologa Moderna con (qui non lo compreso la parola…)
IO: del Novavax è disponibile?
MEDICO: purtroppo no, non sappiamo quando arriverà, ma tanto sono UGUALI sia Moderna che il Novavax. Il Novavax usa la tecnica del Virus attenuato mentre il Modena usa mRNA per far produrre le proteine, che son le stesse del Novavax.

Le lascio immaginare lo Sgomento, per aver sentito tale mostruosità di spiegazione!

Per chi non è del settore scienze biologiche, lo spiego con semplicità:
Novavax è a frammentazione proteica. Si inseriscono 5 micro grammi di proteina S e, quando viene iniettato, va direttamente in circolo grazie al sistema linfatico. Quantità di proteina limitata, NON entra nella cellula. Fase 3 completata. Qui l’articolo al riguardo https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34192426/
-Virus Attenuato: si inserisce un virus VIVO, con capside proteico intero, senza RNA/DNA virale o tale che NON sia virulento (ovvero mancante della fase infettiva cellulare). Quantità di proteina limitata, NON entra nella cellula. Il vaccino Valneva sarà costruito così.
Moderna: liposoma che circonda l’mRNA, ENTRA nella cellula per produrre trilioni di quantità di proteina S. Fase 3 NON completata.

…Un medico vaccinatore che Non conosce le differenze tra i farmaci e i vaccini che ti deve inoculare…..

MEDICO: ma poi il Moderna è stato usato su miliardi di persone quindi va bene… domande?
IO: sì, lei ha affermato che ci sono miliardi di persone che hanno… (vengo interrotto)
MEDICO: non è una domanda da fare. Non siamo al Bar a prendere lo Spritz
IO: Certo, le chiedo allora la cortesia di firmare questo, visto che si tratta della mia vita.

Presento un foglio in cui chiedo il nome, cognome del medico vaccinatore, lo informo che sono lì contro la mia volontà, che soffro di una condizione genetica in cui posso avere effetti collaterali gravi e che quindi si CHIEDE a tale medico di prendersi la responsabilità di ciò che verrà iniettato, secondo la sua competenza.
Il medico non firma il foglio. E nemmeno io ho firmato nulla, né il consenso alla vaccinazione né il Rifiuto alla vaccinazione, in quanto non mi è stato dato il documento di rifiuto.

Prof. Cerullo Antonio, Prof. sospeso.